Dona un indumento – Emergenza Covid-19
11 Mag 2020

Dona un indumento – Emergenza Covid-19

11 Mag 2020

Dona un indumento – Emergenza Covid-19

Dona un indumento. La prima cura è il calore umano.

All’interno di Casa Accoglienza Cottolengo a Torino, vengono forniti quotidianamente una serie di servizi di prima accoglienza a persone in difficoltà, fra cui la fornitura di vestiario e di materiale casalingo, assistenza medica ambulatoriale e sostegno religioso.

Nel 2019 sono stati forniti vestiario e docce a 2.429 persone in difficoltà. Durante questo periodo di Emergenza Covid-19 i servizi, nonostante le difficoltà estreme, si sono mantenuti prestando sempre la massima cura e tutela delle norme igieniche e comportamentali. La biancheria intima viene acquistata interamente dalla Piccola Casa che sta affrontando una spesa ingente anche per sostenere le molteplici le attività assistenziali e sanitarie.

La cura della persona è oggi più che mai fondamentale per conservare la propria dignità, sia in termini individuali che nella relazione con gli altri, nel rispetto delle normative.

Il consumo medio è di 200 indumenti intimi al mese, destinati principalmente a persone in condizioni di comprovata difficoltà, principalmente uomini adulti. In questo periodo di Emergenza Covid da un lato il consumo è in aumento a causa della maggior richiesta, dall’altro il servizio di raccolta interno al Cottolengo denominato “Magazzino della Provvidenza”, dove convergono le donazioni di indumenti, al momento è sospeso per motivi di sicurezza sanitaria.


Cosa puoi fare

  • 10 euro contribuisci alla fornitura settimanale di indumenti intimi
  • 20 euro sostieni la fornitura mensile
  • 50 euro supporta il servizio annuale di Casa Accoglienza nella distribuzione di set per docce e vestiario.

Dona tramite PayPal




Dona su GoFundMe


Benefici fiscali
Il decreto Cura Italia ha introdotto la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale per quanto riguarda le donazioni in denaro o in natura effettuate nei confronti dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro. La detrazione è riconosciuta per un importo del 30% del valore donato fino ad un massimo di 30.000 euro.

Leave a comment
More Posts
Comments