Dona un indumento – Emergenza Covid-19

Covid-19

Viewing posts from the Covid-19 category

Dona un indumento – Emergenza Covid-19

Dona un indumento – Emergenza Covid-19

Dona un indumento. La prima cura è il calore umano.

All’interno di Casa Accoglienza Cottolengo a Torino, vengono forniti quotidianamente una serie di servizi di prima accoglienza a persone in difficoltà, fra cui la fornitura di vestiario e di materiale casalingo, assistenza medica ambulatoriale e sostegno religioso.

Nel 2019 sono stati forniti vestiario e docce a 2.429 persone in difficoltà. Durante questo periodo di Emergenza Covid-19 i servizi, nonostante le difficoltà estreme, si sono mantenuti prestando sempre la massima cura e tutela delle norme igieniche e comportamentali. La biancheria intima viene acquistata interamente dalla Piccola Casa che sta affrontando una spesa ingente anche per sostenere le molteplici le attività assistenziali e sanitarie.

La cura della persona è oggi più che mai fondamentale per conservare la propria dignità, sia in termini individuali che nella relazione con gli altri, nel rispetto delle normative.

Il consumo medio è di 200 indumenti intimi al mese, destinati principalmente a persone in condizioni di comprovata difficoltà, principalmente uomini adulti. In questo periodo di Emergenza Covid da un lato il consumo è in aumento a causa della maggior richiesta, dall’altro il servizio di raccolta interno al Cottolengo denominato “Magazzino della Provvidenza”, dove convergono le donazioni di indumenti, al momento è sospeso per motivi di sicurezza sanitaria.


Cosa puoi fare

  • 10 euro contribuisci alla fornitura settimanale di indumenti intimi
  • 20 euro sostieni la fornitura mensile
  • 50 euro supporta il servizio annuale di Casa Accoglienza nella distribuzione di set per docce e vestiario.

Dona tramite PayPal





Dona su GoFundMe


Benefici fiscali
Il decreto Cura Italia ha introdotto la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale per quanto riguarda le donazioni in denaro o in natura effettuate nei confronti dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro. La detrazione è riconosciuta per un importo del 30% del valore donato fino ad un massimo di 30.000 euro.

Ospedale Cottolengo – Emergenza Covid-19

Ospedale Cottolengo – Emergenza Covid-19


 

All’interno dell’Ospedale Cottolengo di Torino è stato dedicato un nuovo reparto Covid–19 con 63 posti letto: «Non dobbiamo però dimenticarci di tutti gli altri ammalati. L’attuale emergenza sta facendo mobilitare molte risorse, ma gli anziani con patologie degenerative e i malati oncologici stanno pagando un prezzo molto alto. Noi, ad esempio, ci stiamo sforzando di mantenere aperta l’oncologia chirurgica, perché ci sono situazioni che non possono essere procrastinate. Ma quando a livello nazionale verranno ripartite le risorse si rischia che a farne le spese siano le persone più fragili o quelle considerate con meno speranza di vita» spiega Padre Carmine Arice.

Anche alla Piccola Casa l’emergenza viene vissuta con tutte le sue complicazioni: è difficilissimo reperire i dispositivi individuali di protezione (mascherine, camici, tute monouso) e anche il personale scarseggia, a fronte dell’aumento delle necessità.

Da Avvenire sabato 4 aprile 2020. Leggi l’articolo di Danilo Poggio.

Chiediamo il Vostro Aiuto in questo momento di difficoltà per continuare ad affrontare l’emergenza con la stessa attenzione e cura che da sempre viene riservata ai nostri pazienti ed operatori.

 

Dona su PayPal





 

Avviamento dell’Attivazione di altri posti letto per la Terapia Semintensiva a sostegno dell’Emergenza Coronavirus

NATI PER ASSISTERE TUTTI – Aiuta il Cottolengo nella lotta al Coronavirus


L’assistenza e la cura degli ammalati fu la prima attività caritativa realizzata da San Giuseppe Cottolengo. Dal 1833 ad oggi la nostra missione non è cambiata, in questo momento storico più che mai i malati che giungono all’Ospedale Cottolengo sono l’occasione per offrire tutto ciò per cui siamo nati.
Con l’attuale pandemia siamo pronti a nuove sfide per dire sempre SI al bisogno primario dell’essere umano LA SALUTE. Ma abbiamo bisogno di ognuno di VOI: questo virus ha dimostrato che da SOLI non si va da nessuna parte.

Con l’attuale pandemia siamo pronti a nuove sfide per dire sempre SI al bisogno primario dell’essere umano LA SALUTE. Ma abbiamo bisogno di ognuno di VOI: questo virus ha dimostrato che da SOLI non si va da nessuna parte.
Per questo motivo oggi chiediamo il VOSTRO PREZIOSO CONTRIBUTO…per supportare economicamente: *l’attivazione di preziosi posti letto di terapia sub intensiva* fondamentali in questo momento.
Sono 4 posti letto di sub-intensiva oltre ad un letto di terapia intensiva di supporto che hanno ricevuto parere favorevole dall’Unità di Crisi. Questi posti letto si aggiungono agli interi reparti riconvertiti per ospitare pazienti affetti da COVID-19 o con sintomatologia sospetta.
Al Cottolengo non pensiamo solo al trattamento dei malati di COVID, *pensiamo anche di rivolgere la nostra attenzione al territorio:
per fare ciò stiamo attrezzando il nostro Laboratorio Analisi, già accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale, a effettuare l’analisi dei tamponi per la ricerca di COVID-19, sia all’interno della nostra struttura
sia a domicilio e presso le RSA.
La nostra missione è essere vicino a tutte le persone che necessitano di cure assicurando ai nostri professionisti un ambiente di lavoro ottimale con i dispositivi di protezione, le apparecchiature biomedicali e i
dispositivi medici salva vita.
Siamo un Presidio Sanitario e offriamo i nostri servizi come se fossimo una struttura pubblica. Abbiamo bisogno di ogni prezioso aiuto per garantire, come fatto fino ad oggi, un servizio ottimale con il materiale e le apparecchiature fondamentali.
Cosa puoi fare per aiutare l’Ospedale Cottolengo a fronteggiare l’emergenza coronavirus? Una donazione liberale, fiscalmente deducibile a:

PICCOLA CASA DELLA DIVINA PROVVIDENZA
via Cottolengo 14, Torino
IBAN – IT47Z0200801140000003345915
Causale – Ospedale Cottolengo – Emergenza Covid-19

Benefici fiscali
Il decreto Cura Italia ha introdotto la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale per quanto riguarda le donazioni in denaro o in natura effettuate nei confronti dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro. La detrazione è riconosciuta per un importo del 30% del valore donato fino ad un massimo di 30.000 euro.

Dona un pasto – Emergenza Covid-19

Dona un pasto – Emergenza Covid-19


APPELLO PER LA MENSA DI CASA ACCOGLIENZA:

Alcuni giorni fa la Fio.PSD (Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora) ha lanciato l’appello a mantenere e rafforzare  i servizi per le persone più fragili  e che una casa non ce l’hanno.

Noi operatori del Cottolengo, pur senza il prezioso sostegno dei volontari, continuiamo a lavorare con modalità che rispettino le direttive del Governo. Ci siamo organizzati, come molte altre mense, distribuendo il cibo solo attraverso sacchetti, evitando di consumare il pasto nelle strutture ed evitando assembramenti di persone.

Non nascondiamo di dirvi che lavoriamo al limite della sicurezza. Con tanto coraggio ma anche con timore.

Oltre a chiedere che la Provvidenza ci protegga e ci mantenga in salute per continuare a lavorare per i più bisognosi, contiamo anche sul vostro sostegno. Molte sono le chiamate in questi giorni di chi avanzando derrate alimentari ci contatta per donarle.

La generosità è la ricetta migliore, ora più che mai abbiamo bisogno del vostro Aiuto.

Grazie

Suor Claudia Calci
Coord. del Servizio Sociale del Cottolengo

English

A few days ago the Fio.PSD (Italian Federation of Bodies for People Without Home) launched an appeal to maintain and strengthen the services for the most fragile people and without home. We as Cottolengo workers, even without the precious support of the volunteers, are continuing to work with the respect of the directives of the Government. We have organized, like many other meal centers, distributing food only through bags, avoiding to consume the meal in the structures and avoiding crowds of people.

We don’t hide from telling you that we are working at the limit of safety. With so much courage but also with fear.

In addition to asking that Providence protect us and keep us healthy in order to continue to work for the needy, we also need your support. These days there are many calls of those who advance food contact us to donate.

Generosity is the best recipe, now more than ever we need your help.

Thanks in advance,

Suor Claudia Calci
Coord. del Servizio Sociale del Cottolengo

Espanol

Hace algunos días la Fio.PSD (Federación italiana organismos para las personas sin dimora) lanzò una llamada para mantener y reforzar los servicios para las personas mas frágiles y que non tienen una casa. Nosotros, los trabajadores del Cottolengo, sin el valioso apoyo de los voluntarios, seguimos trabajando de manera que respeten las directrices del Gobierno. Nos organizamos, como muchos otros comedores, distribuyendo la comida sólo a través de bolsas, evitando consumir la comida en las estructuras y evitando también aglomeración de personas.

No ocultamos decirles que trabajamos al límite de la seguridad. Con mucho valor pero también con miedo.

Además de pedir que la Providencia nos proteja y nos mantenga sanos para seguir trabajando por los más necesitados, contamos también con vuestro apoyo. Muchas son las llamadas en estos días de quienes avanzan productos alimenticios contactan con nosotros para donarlos.

La generosidad es la mejor receta, ahora más que nunca necesitamos su ayuda

Los agradezco,

Suor Claudia Calci

Coord. del Servicio Social del Cottolengo

Dona tramite PayPal





Benefici fiscali
Il decreto Cura Italia ha introdotto la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale per quanto riguarda le donazioni in denaro o in natura effettuate nei confronti dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro. La detrazione è riconosciuta per un importo del 30% del valore donato fino ad un massimo di 30.000 euro.
 
 


 

La Piccola Casa della Divina Provvidenza a Torino offre ogni giorno alle persone indigenti più di 220 pasti completi.
Il numero di richieste per accedere alla più grande mensa del Piemonte è in costante aumento: questo è dovuto alla grave crisi economica che il nostro paese sta attraversando, al conseguente aumento del disagio sociale e alla crescente impossibilità di poter rispondere ai propri bisogni primari e a quelli della propria famiglia. Per ottenere questo obiettivo le donazioni sono estremamente importanti, di qualunque importo siano. Per donare uno o più pasti, è sufficiente cliccare sul pulsante qui sotto per donare 4 € (un pasto), 20 € (cinque pasti) o 60 € (quindici pasti) oppure donare una cifra a piacere per sostenere la missione del Cottolengo, portata avanti dalla realtà di Casa Accoglienza, che persegue l’obiettivo di promuovere lo sviluppo umano della dignità delle persone che si rivolgono alla Piccola Casa.

Dona

La nascita di Casa Accoglienza

Fin dalla fondazione della Piccola Casa, San Giuseppe Cottolengo ebbe sempre un’attenzione particolare verso i poveri e i bisognosi. La stessa attenzione caratterizza ancora oggi l’operato dei religiosi e degli operatori che lavorano al Cottolengo . Il servizio di accoglienza è nato per dare la possibilità alle persone indigenti di poter beneficiare di un pasto caldo. I poveri che usufruivano di questo servizio sono sempre stati molto numerosi: all’inizio del secolo scorso si raggiungevano già picchi di 350 persone al giorno. Il servizio di distribuzione pasti ha subito una breve battuta di arresto solo in corrispondenza dello scoppio della guerra, a causa della distruzione dei locali adibiti ai pasti. Alla fine degli anni ‘70, la Piccola Casa avviò all’esterno delle proprie strutture un’attività di distribuzione di viveri e beni di prima necessità ai senzatetto che passavano la notte nelle varie stazioni ferroviarie della città. In questa occasione ci si rese conto che le esigenze erano cambiate e divenute più articolate e si rese necessario, per poter assistere sempre meglio un numero maggiore di persone, istituire un servizio di mensa centralizzato. Nel 1983 venne inaugurata l’attuale sede della Casa di Accoglienza in Via Andreis 26 in cui vengono offerti vari servizi alla persona a chi vive in stato di abbandono sociale.
Da quella data la Piccola Casa della Divina Provvidenza ha accresciuto con costanza il suo impegno fino a diventare, ad oggi, la più grande mensa del Piemonte che effettua servizio quotidiano. Ogni giorno nella mensa di Casa Accoglienza vengono distribuiti pasti caldi a circa 220 persone per un costo di 4 euro a pasto a carico dell’Ente.




Il nostro obiettivo:

L’obiettivo principale del Cottolengo è mantenere, e laddove possibile implementare considerata l’elevata richiesta, il servizio offerto. La funzione sociale e l’importanza dei servizi svolti a Casa Accoglienza vengono riconosciuti e apprezzati da tanti privati cittadini che sostengono la Piccola Casa con le loro donazioni. Tanto però è ancora da fare e l’aumento significativo della presenza nella mensa di tanti italiani rimasti senza lavoro negli ultimi anni comporta per il Cottolengo la necessità di farsi carico di costi molto elevati sempre più difficili da sostenere senza un aiuto esterno. Aiutaci a ma mantenere il nostro impegno verso i più poveri.


Cosa puoi fare

L’obiettivo che ci siamo prefissi si può raggiungere attraverso 4 azioni principali:

  • Con 4 euro doni un pasto completo a una persona.
  • Con 20 euro garantisci il pasto a 5 persone.
  • Con 60 euro garantisci il pasto a 15 persone.
  • Con 100 euro assicuri il pasto completo a 25 persone.

 


 




Dona
Scarica il progetto Read the project