Asia

I progetti del Cottolengo in Asia

“Tra cento anni andremo anche nelle Indie”

Questo desiderio-profezia di San Giuseppe Benedetto Cottolengo, fondatore della Piccola Casa della Divina Provvidenza, ha trovato la sua realizzazione negli anni 70 del Novecento. Il 4 Aprile del 1970 le prime giovani aspiranti della Diocesi del Kerala arrivano in Italia e dopo 7 anni di preparazione religiosa e professionale, il 14 dicembre del 1977, ritornano nella loro terra a Cochin come suore del Cottolengo a servizio di tutti coloro che sono più poveri, svantaggiati e abbandonati. Col passare degli anni verranno aperte nuove missioni nei territori indiani del Kerala, Karnataka, Tamilnadu e a Delhi.

Le Suore, i Fratelli e i Sacerdoti Cottolenghini, condividendo il carisma del Santo Fondatore, si impegnano intensamente per lo sviluppo di queste Case, accogliendo e assistendo persone in particolari condizioni di fragilità, debolezza, povertà. In tal modo, le Case Cottolenghine hanno portato nel mondo assistenza sanitaria, educativa e pastorale ed hanno contribuito allo sviluppo di condizioni di vita e di lavoro più rispettose della dignità della vita umana.